La FONDAZIONE KENTA, iniziata da Marco e Giorgio Alverà insieme ai loro cugini in memoria di Kenta Alverà, scrittrice, storica dell’arte e attivista per i diritti delle donne, opera come piattaforma per la promozione e lo studio del rapporto tra etica e tecnologia, per promuovere arti e ricerca scientifica, e per contrastare la povertà educativa.
Da marzo 2019 le attività della Fondazione sono ospitate negli spazi della Fabbrica Sassetti, stabilimento industriale costruito negli anni Trenta nel quartiere Isola di Milano.

Il programma culturale della FONDAZIONE KENTA si aprirà con la manifestazione Alcova Sassetti che, durante il Salone del Mobile di Milano dal 7 al 14 aprile 2019, ospiterà negli spazi della Fabbrica Sassetti un programma di mostre, dibattiti, performances ed eventi ideati da 20 designers internazionali, come continuazione di un esperimento proposto presso l’ex fabbrica di panettoni COVA & G in occasione del Salone del Mobile 2018 (alcova.xyz/about).

La FONDAZIONE KENTA, con il Direttore Creativo Roberto Gerosa, presenterà nel corso dell’anno in Fabbrica Sassetti tre mostre fotografiche, incontri e dibattiti, un programma di sostengo all’educazione e sessioni di well-being. Dal 2018 Giorgio Alverà, musicista, vi compone tracce di musica elettrica prodotta con la tecnica della Sintesi Sonora, utilizzando una fra le più complete collezioni di sintetizzatori modulari disponibili. Tutte le attività della Fondazione saranno a ingresso libero, nello spirito di contribuire alla città ed al quartiere uno spazio di tradizione, ispirazione ed educazione con un programma culturale di qualità.

FABBRICA SASSETTI

Una grande sala al primo piano per mostre, incontri, musica e performances di danza; l’intero piano terra diviso tra studi per artisti, laboratori di ceramica, fotografia, musica, e ambienti dedicati allo yoga ed attività terapeutiche; e ancora una libreria temporanea, una galleria espositiva, e sei stanze per ospitare artisti e studenti in residenza: 4 piani, 19 ambienti, un giardino e un cortile per oltre 1.000 mq di spazi polifunzionali.

La Fabbrica Sassetti era una fabbrica per filati di lana, fondata negli anni Trenta in un cortile nascosto nel centro di Milano, nel quartiere Isola.
Negli anni ’50, il personale della fabbrica era attivo nella vita di quartiere, tra cui anche la strenua difesa dell’area dal progetto di una superstrada a sei corsie che avrebbe distrutto l’Isola.

Si deve anche al fatto di essere sopravvissuto al cambiamento, il carattere unico di questo quartiere di Milano, che è davvero come un’isola cui si accede tramite due ponti. Una volta all’interno, il caos urbano lascia il posto a una atmosfera di pacifica serenità, e gli ultimi progetti architettonici, realizzati tra gli altri da Stefano Boeri, Zaha Hadid e Arata Isozaki, hanno dato una spinta ulteriore verso un nuovo stile di vita attento e sostenibile.